Intervista al Mago delle Pizze: Antonino Esposito.


 
Il primo ospite della tavola di “Ajò a Pappai!!!” è simpatico, divertente, vincitore di numerosi premi nazionali ed internazionali. Le sue ricette, con ingredienti sani e genuini, permettono a molti di realizzare finalmente una vera pizza fatta in casa. E’ un autentico Maestro delle Pizze, anche se preferisce non essere considerato tale, visto che per lui è una grande passione che vuole trasmettere agli altri. Cari lettori, ho il piacere di presentarvi il mitico Antonino Esposito!


Innanzitutto benvenuto Antonino alla tavola di “Ajò a Pappai!!!” !
Tu sei un grande e famoso Maestro pizzaiolo per spirito e passione, considerato da molti un Mago della pizza. Ora questa tua passione ti sta portando in giro per il mondo. Se te l'avessero detto il primo giorno che hai messo "le mani in pasta" ci avresti mai creduto?

No, anzi, il primo giorno che ho messo le mani in pasta pensavo che non sarei stato capace di fare questo mestiere, la prima sera le pizze uscivano tutto tranne che tonde ora invece sono io che preferisco non farle tonde.

Girando per il mondo sei potuto entrare in contatto con varie culture come quella inglese, giapponese, tedesca e americana. Ma come viene vista la pizza e qual è il loro rapporto con questo piatto tipico simbolo della tradizione italiana?
 
La pizza è la parola più conosciuta nel mondo infatti non vi è traduzione. In molte parti del mondo però è solo una base farcita con tutto e di più. Da qui il mio lavoro che parte da dove è nata la pizza, Napoli, con la sua tradizione, la storia e i prodotti.

Hai ricevuto molti premi e riconoscimenti nella tua carriera, sia nazionali che internazionali, ma ciò che mi ha incuriosito sono state due tue creazioni: la pizza "Bouquet" e la pizza "Frusta Sorrentina". Come è nata l'idea di queste due pizze?

La Frusta Sorrentina nasce con un pezzo di pasta avanzato da una mignon lasciato sul bancone, farcita poi con pomodorini e mozzarella e da quel momento si è aperto un mondo, brevettata e ad oggi esportata in tutto il mondo. La pizza bouquet invece nasce per il campionato mondiale ed è stata per me una pizza protesta per il momento che attraversava la Campania ieri e purtroppo quasi sempre (immondizia, diossina..) dando voce a tanti caseifici e a tante persone che invece fanno ogni giorno il proprio lavoro in qualità e rispetto per il territorio.

Conduci il seguitissimo programma "Pizza che passione" sul canale Alice di Sky, visibile anche sul canale digitale di Arturo, insieme all'architetto gastronomo Fabrizio Mangoni. Come è stato il primo approccio con la televisione? Hai qualche aneddoto da raccontarci? 

E' stata una bellissima esperienza e soprattutto è nata una grande amicizia con il Professor Fabrizio Mangoni.
Un aneddoto che posso raccontare è che prima delle registrazioni del giorno successivo mi chiedevano cosa avessi preparato ma io puntualmente nella notte mi venivano delle idee e il giorno successivo stravolgevo tutto. Il professore dopo qualche giorno si era abituato e solo la mattina mi chiedeva cosa avessimo fatto.
Piacere pizza non è il programma di Antonino ma di Antonino e il professore.

Tu tieni corsi in tutta Italia e anche all'estero per chi vuole imparare l'arte della pizza, soprattutto non dimentichi coloro che soffrono di celiachia. Qual è la difficoltà maggiore che i tuoi allievi riscontrano nella preparazione?

Si, io svolgo sia corsi amatoriali che professionali ed è un
mondo che mi affascina. Per la lavorazione degli impasti senza glutine la parte più difficile è la manipolazione e la parte più importante è anche capire e studiare il problema. E' una problematica per me molto sentita ed è sempre bello strappare un sorriso quando mi chiedono nella mia pizzeria se faccio la pizza senza glutine.

Visto che ci siamo, puoi svelarci qualche segreto per una buona pizza fatta in casa?

Credimi nel mio libro Passione Pizza, nel quale tra gli argomenti parlo anche della pizza fatta in casa, spiego come fare una buona pizza e non credo ai segreti, credo alla passione per il mestiere che con l'esperienza che maturi riesci a trasmettere agli altri.

Una domanda che ti avranno fatto in tanti: a quale pizza sei particolarmente legato?

La pizza che preferisco è la marinara: profumata, leggera e insieme con la margherita sono la storia di un popolo.
La sua semplicità a volte inganna, si dice che per valutare un bravo pizzaiolo gli si chiede la marinara. Non avendo altro topping che pomodoro bisogna trovare il giusto equilibrio, non deve essere ne troppo asciutta ne troppo brodosa, aglio, origano e basilico devono essere sapientemente equilibrati per non coprire l'uno o l'altro sapore e quando la pizza esce dal forno non può mancare un filo d'olio extravergine d'oliva che ne decanterà il profumo.

Tu dici sempre che "la pizza è la tua passione". Ma oltre alla pizza hai altre passioni?

La passione è il nutrimento della vita come dico sempre....

Se potessi tornare indietro, cambieresti qualcosa della tua vita o della tua professione?

In tenera età i problemi che si presentano, la mancanza di una figura determinante e altro, mi hanno fatto crescere in fretta ma è stata anche questa la mia forza quindi, guardando indietro, non cambierei niente.

L'intervista è terminata, vuoi fare un saluto ai lettori di "Ajò a Pappai!!!" ?

Un giorno dietro ad un furgone lessi " Auguro a voi il doppio che augurate a me". Vi aspetto tutti nella mia Sorrento!

Da “Ajò a Pappai!!!” un grande saluto e, ringrazio di cuore Chef Antonino Esposito per la sua disponibilità a rilasciare questa intervista.

--------------------------------------------------

Se volete sapere finalmente quali sono le giuste proporzioni degli ingredienti e delle farine per riuscire a creare una deliziosa pizza fatta in casa, vi consiglio di seguire l’appuntamento quotidiano di “Piacere Pizza” con lo Chef Antonino Esposito e il Professor Fabrizio Mangoni sul canale Alice di Sky, visibile anche sul canale Arturo del digitale terrestre, dove scoprire con simpatia e chiarezza il meraviglioso mondo della vera pizza napoletana ma non solo…

Vi consiglio anche il suo libro “Passione Pizza”, entrato a far parte della classifica dei libri più venduti, con oltre 60 ricette 224466_539368332746390_1437129639_nper la preparazione di pizze, focacce, pane di pizza, dolci di pizza e altro ancora. Un libro ricco di foto, spiegazioni semplici e molto dettagliate, in cui vengono svelate tutte le tecniche e i segreti per ottenere degli ottimi impasti. Risultato: con questo libro potrete realizzare delle pizze veramente fenomenali. Più che un libro una vera e propria scuola di cucina!

Sul suo sito www.antoninoesposito.it potrete trovare maggiori informazioni su di lui, sul suo ristorante “Ahum!” di Sorrento, dove potrete assaporare la sue fantastiche pizze in un clima di gusto e divertimento, e sui vari corsi da lui tenuti (Amatoriale, Professionale, “Start Up” e senza Glutine).

Infine, seguite Antonino sulle sue pagine di:

Twitter @Esposito_Chef
Facebook www.facebook.com/antoninoesposito.sorrento
YouTube www.youtube.com/MrAntoninoEsposito
e sul suo blog www.antoninoesposito.blogspot.it
 
Tutte le foto sono tratte dal sito www.antoninoesposito.blogspot.it

Post più popolari